Prevenzione Crimini e Tutela Minori

Prevenzione dei Crimini Online  e   Tutela dei Minori in Rete

In questa sezione indichiamo e indirizziamo alle fonti di risorse utili all’utenza in generale, a docenti, genitori e professionisti.


 

logo_skppsc_iPrevenzione Svizzera della Criminalità

 

 

La Conferenza dei capi dei dipartimenti di giustizia e polizia (CCDGP) è garante della Prevenzione Svizzera della Criminalità (PSC). E’ composta da una commissione, da un centro specialistico con sede a Berna alla Casa dei Cantoni, da una commissione di progetto, da una commissione di esperti e da una commissione responsabile della campagna.

La Conferenza dei capi dei dipartimenti di giustizia e polizia (CCDGP) ha il compito importante di prevenire i crimini.

Secondo la sua linea guida, la PSC è impegnata nella prevenzione per tutelare l’intera società. La responsabilità viene condivisa insieme alla polizia, alle sfere politiche, ad altri enti statali, agli uffici federali, alle istituzioni non statali e al mondo dell’economia e dei mass media. La prevenzione criminale è un’azione comune, risultante dagli sforzi profusi dallo Stato e dai privati, nonché dalle sfere politiche della Confederazione: comuni, cantoni e confederazione.
(Fonte: skppsc.ch)


Materiale e suggerimenti disponibili gratuitamente:

mobile


Ransomware

I ransomware (troiani che cifrano file a scopo di estorsione) fanno parte di una particolare famiglia di programmi nocivi (malware), che cifra sia i dati contenuti sul computer delle vittime sia quelli salvati sui dispositivi di rete collegati ad essi (Network shares) rendendoli inutilizzabili. Il ransomware mostra poi alla vittima un „blocca schermo“ intimandole di pagare all’aggressore una certa somma di denaro, in forma di bitcoins (una valuta della rete), in cambio di una chiave per decifrare i dati, così da renderli nuovamente utilizzabili. Il panorama dei programmi nocivi usati al fine di estorcere denaro si amplia costantemente e le versioni attuali possiedono un potenziale di danneggiamento superiore rispetto alle prime conosciute, che si limitavano a bloccare lo schermo senza danneggiare i dati. I vettori d’entrata per malware di questo tipo sono, in particolare e-mail infette e siti internet manomessi.Conseguenze e pericoli

  • I dati sul computer vengono resi inutilizzabili
  • Nel caso di pagamento del riscatto le vittime subiscono danni finanziari
    (continua)

(Fonte Melani)