Archivio Eventi e Iniziative

Ecco un estratto delle diverse iniziative intraprese dal 2006


Tavola rotonda pubblica:
Diritto d’Autore e Immagine

In collaborazione con Associazione Opere Artistiche-ASSOA Milano, Associazione Ricerca e Sviluppo Studi Universitari Privati-ARSSUP Grono (GR), Fondazione Leo Matiz (Messico), Associazione Elisa Lugano. Con il sostegno di IMAGO Art Consulting SAGL, Metamorphosis Lugano, Conglobo GmbH, Studio Comunic-Azione SAGL e Ticino Security SA.

dia12122015ADISI organizza un evento gratuito sul tema: Diritto d’Autore e Immagine

Interverranno:

  • Alejandra Matiz, Fondazione Leo Matiz, Coyoacán, Messico
    La Fotografia di Leo Matiz e le attività della Fondazione
  • Gianni Rizzotti, Fotografo e Autore, Milano
    Foto d’Autore e Moda
  • Prof. Avv. Andrea Sirotti Gaudenzi, Responsabile
    scientifico dell’Istituto nazionale per la formazione continua, Roma
    Proprietà intellettuale e immagini in Rete, Aspetti giuridici
  • Avv. Guido Mercati, Avvocato in Milano
    L’Immagine nel Diritto d’Autore. Arte e Investimenti
  • Prof. Avv. Enzo Fogliani, Avvocato in Lugano e Roma
    L’Immagine in Rete e i Domini, Casistica
  • Prof. Vincenzo Mastronardi, Psichiatra e criminologo, Roma
    Usi e Abusi, Criminologia
  • Giovanni Rengucci, Presidente ADISI, Lugano
    (moderatore) Usi e Costumi in Rete

Pieghevole evento: scarica

L’evento intende informare e promuovere la discussione attorno alla necessità di un uso corretto dell’Immagine, del riconoscimento del suo significato, del suo valore artistico e della necessità di promuovere e diffondere la conoscenza delle normative in vigore, nazionali e non, in materia di Diritto d’Autore per questo specifico capitolo, fondamentale nella Società dell’Informazione.

Un tema solo apparentemente specialistico, basti pensare a all’uso, all’abuso e perfino furto d’immagine che quotidianamente avviene attraverso l’utilizzo di piattaforme come i Social Network.

All’evento saranno mostrate le opere degli artisti presenti o rappresentati.

L’evento è gratuito. Posti limitati. Prenotazione necessaria tramite formulario qui sotto.

L’evento ha luogo nella sala altamente tecnologica Metamorphosis, Palazzo Mantegazza, Lugano che ringraziamo sentitamente per il sostegno offerto a quest’evento e alle attività di Formazione della nostra Associazione.

Si annuncia anche l’avvio di collaborazione tra ADISI e l’Associazione Elisa.

banner-aiga_consiglio_nazionale_palermo                                 logo_infcon

L’evento è patrocinato dal Consiglio Nazionale Forense, che attribuisce 2 crediti formativi agli avvocati italiani che parteciperanno all’iniziativa.

Si ringraziano per la promozione:

inmediar.it
laltrapagina.it
civile.it
diritto.it
milanotoday.it

Grazie anche a  Maggioli edizioni


Convegno pubblico:

Gioventù (virtualmente) bruciata

bimbotristeCon il Patrocinio di: ARSSUP (Grono); Città di Lugano; GastroTicino; Istituto Nazionale per la Formazione Continua (I); Laltrapagina.it; Maggioli editore; civile.it; IusSeek e WorldLawBook

E con il sostegno di: Eventmore SA, Castione e Studio Comunic-Azione SAGL, Pura

Gioventù (virtualmente) bruciata

Il ruolo delle istituzioni e della famiglia nell’uso della rete. E ‘comunque possibile un equilibrio tra libertà e sicurezza?

3 lug 2015 – Palazzo dei Congressi, Lugano – 15.00

Il convegno è stato accreditato dal Consiglio Nazionale Forense per la formazione degli avvocati italiani. L’evento prevede l’assegnazione di n. 2 crediti.

Relatori:

Pres. Giovanni Rengucci
Presidente e fondatore di ADISI, Informatico e Consulente di comunicazione
«Ragazzi, genitori e Scuola: le regole del gioco».
Dott. Prof. Alessandro Meluzzi
Medico chirurgo specialista in psichiatria, psicologo, psicoterapeuta e criminologo. Autore di numerose pubblicazioni.
«Età evolutiva, dinamiche familiari e cyberbullismo».
Avv. Prof. Andrea Sirotti Gaudenzi
Avvocato e docente universitario. Direttore di trattati giuridici. Esperto di diritto delle nuove tecnologie. «Social network e applicazione del diritto alla rete».
Giorgio Anastasi – SCOCI Polizia Federale, MLaw, analista della cibercriminalità SCOCI Polizia Federale, Servizio di Indagine per i crimini informatici: «La prevenzione del crimine in rete»

Bullismo e cyberbullismo rappresentano una forma estrema di degenerazione nel comportamento di alcuni bambini e ragazzi. Il bullo è un violento ma spesso dietro questo atteggiamento nasconde una grande fragilità: egli cerca l’affermazione attraverso l’uso della forza, pensando di compensare in questo modo sentimenti di inferiorità nei confronti degli altri. In una società come quella attuale, dove l’apparire ha più importanza dell’essere, l’amplificazione prodotta dal web e dai social network estremizza questi comportamenti, e la “prodezza” del bullo si trasforma in uno spettacolo con decine di migliaia di spettatori. Come fronteggiare questo problema? Attraverso studi teorici ed esempi pratici con Alessandro Meluzzi si cerca di comprendere uno tra i fenomeni più drammatici e diffusi della contemporaneità e di dare una risposta senza soffermarsi solo su di esso, si scaverà più a fondo analizzando anche l’emergenza delle baby escort e il persistere dello stalking, perché, a ben vedere, queste sono tutte facce della stessa medaglia.

Nel corso dell’incontro verrà presentato il libro “Bullismo e Cyberbullismo” di Alessandro Meluzzi (Imprimatur Editore).

Entrata gratuita. Posti limitati.

I partecipanti saranno forniti la documentazione utile per un corretto utilizzo di Internet e dei suoi strumenti.

L’evento è promosso da Radio Fiume Ticino e Radio 3i.

Altro materiale

– Prospetto evento   Volantino evento


Convegno
“I PROBLEMI GIURIDICI DI INTERNET”

10 ottobre 2008 — Albergo Eden, Lugano dalle 14.00 alle 18.00

weblawI problemi giuridici di Internet e delle comunicazioni elettroniche L’obiettivo del corso è quello di fornire strumenti pratici agli operatori della rete e ai professionisti per fornire risposte concrete ai quesiti costantemente presentati dalla cd. “società dell’informazione”. Nell’ambito delle due giornate del corso, verranno affrontati i problemi legati alle comunicazioni elettroniche e alla rete Internet, con particolare attenzione ai temi del commercio elettronico, della tutela della proprietà intellettuale e della sicurezza informatica. Saranno presentate le soluzioni offerte
dall’ordinamento internazionale, dal diritto comunitario e dagli ordinamenti nazionali (in particolare, quello italiano e svizzero). Inoltre, verranno forniti utili suggerimenti operativi.

I temi del seminario saranno i seguenti:

Internet Governance
La regolamentazione dei nomi a dominio
Il commercio elettronico
Internet e controversie
Nuove tecnologie, privacy & data protection
Illeciti penali e rete Internet

EVENTO IN CORSO DI ACCREDITAMENTO PRESSO IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE AI FINI DELLA FORMAZIONE DEGLI AVVOCATI ITALIANI

Durata del corso:
1/2 giornata
Orari: 14.00—18.00
Luogo:
Grand Hotel Eden, Lugano

Data : 10 ottobre 2008

Relatori:
ANDREA R. SIROTTI GAUDENZI – profilo
Avvocato e Docente universitario
Marzio V. Vaglio – profilo
Avvocato e Docente universitario


Convegno
“LA PROPRIETA’ INTELLETTUALE E IL DIRITTO DELLA CONCORRENZA”

13 marzo 2009 — Albergo De La Paix, Lugano dalle 14.00 alle 18.00

corsiNel corso del convegno saranno trattate le varie tematiche relative alla tutela del diritto d’autore, dando risalto alle questioni inerenti le nuove tecnologie: editoria elettronica; opere fotografiche e cinematografiche; opere musicali; banche dati e opere multimediali; proprietà intellettuale in rete e misure tecnologiche di protezione. Inoltre, verranno analizzate le dispute relative ai conflitti tra nomi a dominio e segni distintivi. Saranno fornite le più recenti interpretazioni giurisprudenziali fornite dalle Autorità nazionali e comunitarie, tra cui si segnala la decisione adottata dalla Corte di Giustizia in tema di contrassegno S.I.A.E. (8 novembre 2007). Saranno inoltre sviluppati i raffronti tra le tutele nazionali in tema di proprietà intellettuale in Italia e in Svizzera.

I temi del seminario saranno i seguenti:

La proprietà intellettuale e il diritto industriale nelle fonti internazionali e comunitarie e nelle discipline nazionali (Italia e Svizzera)

La tutela dei segni distintivi

La concorrenza (con particolare riguardo al settore delle comunicazioni elettroniche)

Controversie internazionali in tema di proprietà intellettuale

L’evento è stato accreditato dal CNF, ai fini della formazione professionale continua. La partecipazione al convegno dà diritto a 4 crediti formativi


Convegno
” Dall’analogico al digitale: aspetti giuridici, e pratici nell’applicazione del CAD. Disciplina italiana e svizzera”

20 FEBBRAIO 2009 — Hotel Lugano Dante, Lugano dalle 14.00 alle 18.00
binary-715786__180Obiettivo dell’incontro è quello di affrontare le tematiche legate all’E-government e all’uso degli strumenti elettronici nei rapporti tra imprese e enti pubblici, in un momento di grande fermento normativo sul tema. Basti pensare che in Italia recenti modifiche impongono l’uso degli
strumenti elettronici. Ad esempio, un decreto del novembre 2008 impone che le imprese costituite in forma societaria siano tenute a indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata nella domanda di iscrizione al registro delle imprese. Anche i professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato comunicano ai rispettivi ordini o collegi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata entro un anno dalla data di entrata in vigore del decreto. La riforma prevede che gli ordini e i collegi siano tenuti a pubblicare in un elenco consultabile in via telematica i dati identificativi degli iscritti con il relativo indirizzo di posta elettronica certificata. Come si comprende, il tema e’ assai attuale, anche grazie alla “rivoluzione digitale” che sia l’Italia che la Svizzera intendono sviluppare nei prossimi anni.
I relatori della giornata sono Glauco Riem e Andrea Sirotti Gaudenzi. Entrambi sono avvocati e docenti universitari, con notevole esperienza nel settore, anche grazie all’attivita’ svolta in numerosi Paesi euroepi. In particolare, Gluaco Riem e’ presidente dell’Associazione culturale per lo
studio del diritto e dell’informatica e si occupa di privacy e sicurezza. Andrea Sirotti Gaudenzi, oltre ad essere presidente del Centro Studi di Diritto europeo delle Telecomunicazioni, ha scritto vari libri sul tema. I relatori si occuperanno delle innovazioni condotte dall’uso dell’informatica e della telematica nei rapporti tra enti pubblici e privati, affrontando detagliatamente la disciplina comunitaria e internazionale e gli ordinamenti nazionali italiani e svizzeri. Inoltre, si forniranno utili strumenti operativi agli operatori del settore, anche con riferimento alla disciplina della sicurezza e della protezione dei dati. L’evento, tra i primi nel suo genere, e’ stato accreditato dal Consiglio
Nazionale Forense italiano ai fini della formazione degli Avvocati italiani (la partecipazione all’evento da’ diritto a ben 4 crediti formativi).

Temi trattati

Fonti nazionali:

il CAD e la normativa federale
il documento elettronico
le firme elettroniche e lafirma digitale
la memorizzazione ottica
aspetti generali della delibera 11/04 CNIPA
la conservazione a norma

L’evoluzione tecnologia:

la tutela della privacy nella gestione documentale
il sistema “Smartflie”
la carta intelligente.

Per l’evento, come per i precedenti, è stata inoltrata richiesta di accredito dal CNF, ai fini della formazione professionale continua. La partecipazione al convegno darà diritto a 4 crediti formativi.


Convegno
“Deontologia, marketing e pubblicità per lo studio legale”

6 marzo 2009 — Hotel Du LAc, Lugano dalle 14.00 alle 18.00
weblawIl seminario si occupa dei rapporti tra le crescenti opportunità di marketing offerte dai “new media” e dei principi normativi e deontologici al cui rispetto sono tenuti gli studi professionali.La relatrice, nota per la propria chiarezza ed esaustivita’, trattera’ le tematiche, affrontando in particolare l’impatto dell’Information Technology sulla professione di Avvocato.
I temi del corso saranno i seguenti:

La deontologia forense in tema di pubblicità e rapporti con la stampa

L’accaparramento di clientela e il marketing

Cos’è il marketing legale (principali tecniche)

L’immagine dello studio e la comunicazione

Il sito dello studio

Relatrice: Avv. Paola Parigi

Paola Parigi, iscritta all’ordine degli avvocati di Milano, esercita dal 2000 come consulente per studi legali nazionali e internazionali su organizzazione dello studio , marketing legale, processi di fusione e networking tra studi, ricerca e selezione personale legale, internazionalizzazione dell’attività, l’informatizzazione dello studio e altro ancora. Autrice di un saggio su “Organizzazione e marketing dello studio legale” per i tipi del Sole 24 Ore, collabora con la testata da alcuni anni con una propria rubrica “Gestire lo studio”. Ha collaborato altresì con la casa editrice Giuffrè in tema di formazione permanente degli avvocati e svolge una intensa attività convegnistica e formativa


Convegno
“La disciplina del commercio elettronico”

binary-503598_128027 giugno 2008 — Hotel Lido Seegarden, Lugano dalle 14.00 alle 18.00
Nel corso del convegno saranno trattate le varie tematiche relative alla conclusione del contratto in rete e agli aspetti giuridici del commercio elettronico, con particolare riferimento alla tutela del contraente debole. Inoltre, verranno analizzati i profili internazionali dei contenziosi legati ad attività di commercio on line. Saranno fornite le più recenti interpretazioni giurisprudenziali fornite dalle Autorità nazionali e comunitarie. Di particolare interesse appare il tema della realizzazione del sito web “a norma”. Infine, saranno sviluppati i raffronti tra le tutele nazionali in tema di protezione dei dati personali in Italia e in Svizzera.

Il seminario si colloca all’interno del progetto di formazione ed aggiornamento di ADISI, il cui ultimo evento (svoltosi lo scorso 29 aprile) ha ottenuto l’accreditamento dal CNF e ha visto la partecipazione di professionisti provenienti dall’Italia e dalla Svizzera.

I temi del seminario saranno i seguenti:

La conclusione del contratto in rete
I contratti “informatici” e i contratti “telematici”
La tutela del consumatore in rete
La realizzazione di un sito web a norma
Le controversie internazionali
Privacy & data protection

Durata del corso:
1/2 giornata
Orari: 14.00—18.00
Luogo:
Hotel Lido Seegarden Lugano
(www.hotellido-lugano.com)
Data : 27 giugno 2008

Relatore:
ANDREA R. SIROTTI GAUDENZI
Avvocato e Docente universitario
E’ presidente del Centro Studi di Diritto Europeo
delle Telecomunicazioni, membro della Corte
arbitrale europea e di AIPPI. Autore di numerosi
testi ed editorialista del Sole 24 Ore


Convegno
“Proprietà intellettuale e concorrenza nella Società dell’informazione”

29 aprile 2008 — Hotel Lido Seegarden, Lugano dalle 14.00 alle 18.00

Nel corso del convegno saranno trattate le varie tematiche relative alla tutela del diritto d’autore, dando risalto alle questioni inerenti le nuove tecnologie: editoria elettronica; opere fotografiche e cinematografiche; opere musicali; banche dati e opere multimediali; proprietà intellettuale in rete emisure tecnologiche di protezione. Inoltre, verranno analizzate le dispute relative ai conflitti tra nomi a dominio e segni distintivi. Saranno fornite le più recenti interpretazioni giurisprudenziali fornite dalle Autorità nazionali e comunitarie, tra cui si segnala la decisione adottata dalla Corte di Giustizia in tema di contrassegno S.I.A.E. (8 novembre 2007). Saranno inoltre sviluppati i raffronti tra le tutele nazionali in tema di proprietà intellettuale in Italia e in Svizzera

L’evento è stato accreditato dal CNF, ai fini della formazione professionale continua.
La partecipazione al convegno dà diritto a 4 crediti formativi
I temi del corso saranno i seguenti:

• Il diritto d’autore e le comunicazioni elettroniche
• I nomi a dominio e la tutela dei segni distintivi in rete
• La concorrenza nel settore delle comunicazioni elettroniche
• Controversie internazionali in tema di proprietà intellettuale.

Durata del corso: 1/2 giornata
Orari: 14.00—18.00
Luogo: Hotel Lido Seegarden Lugano
(www.hotellido-lugano.com)
Data : 29 aprile 2008
Relatore:
ANDREA R. SIROTTI GAUDENZI


Ciclo Conferenze SM Malcantone

Internet e Ragazzi 2005-2009SM Gravesano 2006

3 serate gratuite promosse da Associazione dei Comuni del Malcantone per le sedi delle Scuole Medie di Agno, Bedigliora e Gravesano per gli anni scolastici 2005-2008

3 incontri ogni anno: con i genitori, con gli allievi con i docenti.

classeQuali sono i reati che vengono commessi attraverso la rete e gli altri strumenti di comunicazione? Quali solo le tipologie più frequenti e con quali conseguenze? Chi si occupa di indagare e come opera in Svizzera?

Quali sono le patologie che scaturiscono da un uso incorretto degli strumenti di comunicazione? Come riconoscerle e prevenirle? Cosa succede in Ticino e chi si occupa di affrontare problematiche come il Cyberbullismo e la dipendenza da internet?

Come può un genitore accompagnare i propri figli nella navigazione delle infinite proposte della rete? Come proteggersi da messaggi lesivi, pubblicità invasiva, infezioni e truffe? Come indicare ai propri figli come tutelare la privacy quando frequentano chat, forum, blog ecc. ?

incontro con gli allievi di 3a media

Queste le tematiche affrontate in un incontro-discussione che ha per obiettivi mostrare l’attuale situazione in Svizzera, descrivere alcune problematiche e chi se ne occupa e proporre la riflessione sul significato dell’espressione “uso responsabile delle tecnologie della comunicazione”.

Un incontro che vuole fornire ai genitori strumenti per dialogare con i propri figli e stabilire delle regole, basandosi su una corretta informazione, libera da inutili paure e comunque consapevole che la sicurezza in rete (come sulle strade) è quasi interamente basata su regole comportamentali.

Durante la serata saranno distribuite gratuitamente alcune pubblicazioni ufficiali sui temi trattati

In collaborazione con:
SCOCI / MELANI Mauro Vignati Polizia Federale
Polizia Cantonale Enea Filippini Polizia Giudiziaria
Serv Socio Sanitario Alfredo Bodeo psicologo
EuroTalent Federica Mormando psichiatra
Giorgio Mainini ex dir. SM
Trasmissione RTSI in tema: Falò – Adolescenti in rete di Michele Andreoli da RSTI

Pornografia, tentativi di adescamento, abusi: sempre più frequentemente, anche nella Svizzera italiana, i giovani che navigano su internet sono confrontati a situazioni problematiche. Un fenomeno legato all’aumento esponenziale, osservato negli ultimi anni, del tempo che gli adolescenti dedicano alla navigazione. Particolarmente popolari le piattaforme online che permettono di presentarsi e di farsi nuovi amici, e le chat, che per i giovani sono ormai diventate un irrinunciabile mezzo di comunicazione. Per Falò, Michele Andreoli ha seguito alcuni giovani nelle loro spericolate escursioni in rete, raccogliendo inquietanti testimonianze sulle loro avventure.


Sicurezza nell’uso del computer I parte

(in collaborazione con GASTROTICINO)
Obiettivo:

security-265130_1280Essere in grado di garantire la sicurezza sul proprio impianto informatico, osservando le dovute precauzioni nell’uso del proprio computer e i internet.

Programma:

Un tecnico responsabile dell’associazione ADISI si occuperà con voi di rilevare lo stato di sicurezza del vostro impianto informatico. Messa in sicurezza e aggiornamenti guidati.

Metodo:

Pratico.

Corso individuale su misura.

Destinatari:

Aziende e alberghi con sistemi informatici.

Insegnante:

ADISI, Associazione di Diritto Informatico della Svizzera Italiana.

Durata:

circa 3 ore.

 

Sicurezza nell’uso del computer II parte

(in collaborazione con GASTROTICINO)
Obiettivo:

sicurezza1Essere in grado di utilizzare i supporti informatici e internet con facilità. Uso sicuro, efficace e cortese della posta elettronica, garantendo tutta la sicurezza.

Nozioni basilari di diritto informatico e di protezione dati.

Programma:

Introduzione d internet ed all’uso del computer.

Uso sicuro della posta elettronica.

Copyright e plagio.

Diritto informatico.

Metodo:

Pratico e teorico.

Destinatari:

Tutti.


L’Internet Point di ADISI

Internet Pont – vista

internetpointDopo 12 mesi intensi si è conclusa l’esperienza del progetto pilota “Internet Point”. Adempiuti i doveri contrattuali, l’esperianza è valsa ai curriculum di ben 5 piano d’inserimento professionale (PIP), ha servito ca. 4’000 utenze e iscritto quasi mille utenti registrati.

Diversi i privati che hanno colto l’occasione di consulenza informatica in genere e in molti anno poi richiesto i servizi di “Messa in Sicurezza” per le installazioni a casa.

Arricchiti da quest’esperienza a contatto con il grande pubblico concludiamo l’esperimento ringraziando sentitamente sia coloro che a diverso titolo lo hanno consentito e sostenuto, sia coloro che semplicemente lo hanno utilizzato per svago, acquisti e partecipazione attiva nella Società dell’Informazione.

Lancio iniziativa

Il primo marzo alle ore 11.00, al Centro Lugano Sud presso il Café Éspace Moda, prende il via il progetto di ADISI, Associazione di Diritto Informa

tico della Svizzera italiana, denominato Internet Point.

Infatti, oltre ad essere un luogo in cui il pubblico avrà modo di navigare in Internet in sicurezza per svago e non, il progetto sarà anche un’opportunità d’impiego per i partecipanti ai Piani d’Inserimento Professionale che ADISI organizza con l’Ufficio del Sostegno Sociale di Bellinzona.

Ogni Internet Point di ADISI, ve ne sono altri due in fase di allestimento, potrà avviare e formare i partecipanti ai Piani d’Inserimento Professionale (PIP) – da 4 a 8 piani all’anno. Oltre agli ovvi servizi di navigazione a tariffe non profit, sarà un’occasione per il grande numero di visitatori del centro commerciale di comprendere anche cosa è lecito e cosa non è lecito fare con e nella “grande rete”, informarsi riguardo i corsi, le conferenze, le consulenze e le soluzioni che l’associazione oggi può offrire.

La Band in un momento della festa d’inaugurazioneADISI con quest’iniziativa apre uno sportello al pubblico, invitandolo a leggere un giornale, scoprire il sito del proprio comune o città, a consultare l’e-Governo, consultare un’enciclopedia, scambiare quattro chiacchiere in chat con un amico lontano o fare una capatina al museo Vaticano… Scoprendo anche così, accompagnati se necessario, quanto e come sia utile questo strumento tanto efficace che (comunque) sempre più ritroviamo nella nostra quotidianità.

internetpoint3Con questa iniziativa prende quindi il via un ambizioso progetto che unisce informazione e formazione a Sostegno Economico, con la collaborazione attiva del Cantone e un (per ora) piccolo pool di iniziative private alle quali ADISI esprime la massima gratitudine. All’inaugurazione saranno presenti alcuni dei rappresentanti e dei sostenitori del progetto in una cornice sia festosamente informatica, sia musicale con i nove elementi della The Little Big-Band Dixieland, evento sostenuto da link esterno Gastroticino (partner del progetto).
L’Internet Point compie 3 mesi: primo consuntivo (marzo – giugno 2006)

internautaA 3 mesi dalla sua nascita, il nostro Internet Point raggiunge quota 300 utenti iscritti che, almeno una volta l’hanno utilizzato per navigare, leggere giornali, organizzare le prorprio vacanze e per scoprire le regole di un uso corretto di Internet e delle sue risorse. Sempre in crescita il numero di utenti che tornano ad utilizzarlo sia per chattare sia per lavorare.

Da metà aprile è stata inoltre aggiunto un PC in più sul quale è stata installata la piattaforma Qualiworld di link esterno Qualilife SA, di Pardiso.

Piattaforma dedicata ai portatori di Handicap che propone un sistema operativo di facile ed intuitivo uso di tutte le MAcchina dotata di sotware per disabili Qualiworld di Qualilife SAapplicazioni di cui un utente ha correntemente bisogno. Il sistema offre la possibilità di aprire immediatamente le applicazioni necessarie senza dover passare dai famigerati menu di opzioni che, per eccesso di ricchezza, spesso ottengono come effetto quello di “spaventare” e disorientare gli utenti meno esperti.

Quindi passare dalla posta elettronica alla navigazione in Internet, così come dal telefono alla internetpoint2222videocamera, dalla sintesi vocale (37 lingue) ai comandi vocali, diviene così facile, immediato e interamente automatico.
Va inoltre sottolineata la totale personalizzazione di ogni modulo, metodo con il quale l’utente può adeguare ai propri gusti e bisogni ogni componente del sistema che intende utilizzare.

Siamo certi che gli utenti portatori di handicap e i loro famigliari possono quindi conoscere e provare uno strumento utile che, oltre che economico, consenta un uso facilitato a chi trova altrimenti ostacoli sia che sia
un utente non vedente, ipovedente o con problemi motori che può essere personalizzato fin nei minimi particolari.


Le Regole del Gioco in Casa- Conferenze per Genitori – Internet e Ragazzi
Incontri con i genitori degli allievi delle Scuole Medie ed Elementari

Da anni incontriamo genitori in serate informative e anche in incontri individuali, a domicilio un po’ in tutto il Canton Ticino.

Incontriamo sia genitori molto preoccupati, sia altri che si mantengono aggiornati.

Gli strumenti informatici entrano a forza nella famiglia perché oggi sono ritenuti indispensabili per lo studio già a partire dalle Scuole Medie.

Abbiamo iniziato ad occuparcene nel 2004 e, ancora oggi, i temi sono sempre gli stessi (e spesso valgono anche per i docenti delle scuole):

pcbattumani1Quali sono i pericoli e i rischi che i ragazzi possono incontrare in Internet?

Quali sono i pericoli penali, quali quelli per la salute e quali altri ancora?

Quali sono le responsabilità e su chi ricadono?

Come affrontare le tecnologie che i figli conoscono meglio dei genitori?

I miei figli usano il mio computer, come devo regolarmi?

I miei figli usano autonomamente il proprio computer, come devo regolarmi?

Esistono dei “filtri” o dei programmi che controllano? Come funzionano?

E i telefononi, le play station e le altre consolle di gioco, sono computer?

Cosa sono Wiki, Forum, Chat, Blog, Social Networs e a cosa servono?

La scuola cosa può fare? A scuola che regole ci sono?

Sicurezza, privacy, pudore: come affrontare questi temi?

Quali sono le regole utili a casa ?

Ebbene, a tutte queste domande si da risposta in incontri serali di due ore, discutendo e mettendo a confronto le diverse esperienze, preoccupazioni, perplessità dei partecipanti, utili anche per elaborare poi autonomamente le proprie strategie.

Obiettivo dell’incontro è fornire informazioni e strumenti utili ai genitori per regolamentare adeguatamente l’uso corretto, sano e responsabile da parte dei ragazzi di uno strumento estremamente utile allo sviluppo.

I partecipanti ricevono della documentazione dei servizi di indagine informatica federali (SCOCI) e altri documenti utili per la chat, i social network, ecc.

Le Direzioni delle Scuole e i rappresentanti delle Associazioni dei Genitori possono richiedere adattamenti e/o eventi specifici. Informazioni: 091 9801230
Durata:

2 ore (serale)


Le Regole del Gioco – Conferenze per Allievi – Internet e Ragazzi
Incontri con gli allievi delle Scuole Medie

calimeraom3Sulla scorta delle esperienze raccolte a partire dal 2005 con incontri a diversi livelli con allievi, docenti e genitori nelle Scuole Medie del Malcantone (2005-2009), insieme con l’esperienza delle 51 conferenze svolte nel solo anno 2010-2011, abbiamo ideato un tipologia di incontri con gli allievi da inserire nell’orario scolastico.

Le positive esperienze fatte in particolare alle SM di Gravesano, Agno, Bedigliora, Castione e Chiasso, ci hanno portato ad identificare negli allievi delle Prime Medie in particolare i destinatari che maggiormente necessitano di essere informati e avvisati delle implicazioni legate all’uso corretto e non del computer.

Durante questi anni abbiamo potuto definire ed affinare il particolare approccio necessario per affrontare questi temi con i ragazzi.

Facendo anche uso delle tecniche del teatro, il relatore parte dagli aspetti ludici e seducenti della rete ponendo l’accento sulle regole che vigono, sia per gli aspetti legali sia per quelli legati alla salute e alla società.
In una discussiona giocosa e seria al tempo stesso, ritmata da diapositive, vengono informati riguardo i rischi che possono incontrare, i comportamenti che non conviene adottare, le responsabilità e gli aspetti reali delle conseguenze .
La nostra esperienza suggerisce:

l’inserimento della conferenza nell’orario scolastico

il raggruppamento delle classi (min. 20, max 60 partecipanti per volta)

I partecipanti ricevono della documentazione dei Servizi di Indagine Informatica Federali (SCOCI) e altri documenti utili per la chat, i social network, ecc.

Le Direzioni delle Scuole e i rappresentanti delle Associazioni dei Genitori possono richiedere adattamenti e/o eventi specifici. Informazioni: 091 9801230
Durata:

2 ore scolastiche


Dal vecchio blog di ADISI (http://adisi.livejournal.com) :

Concluso il ciclo di 50 incontri “Internet e Ragazzi: le Regole del Gioco” 2010-2011.

Si sono conclusi venerdì 28 gennaio, con la serata con l’Assemblea dei Genitori di Cadenazzo-Vira, i 50 incontri organizzati da ADISI (Associazione di diritto informatico della Svizzera italiana) e dedicati ai comportamenti sicuri e responsabili in rete che vorremmo i nostri figli conoscessero e adottassero. Quasi 1’400 gli allievi di prime e seconde medie incontrati e oltre 6000 gli opuscoli informativi distribuiti nelle 19 sedi del Cantone che ne hanno fatto richiesta quest’anno. Animati da Giovanni Rengucci, gli incontri, della durata di due ore scolastiche e le serate con i genitori, erano incentrati su quel che i ragazzi fanno a casa con i mezzi di comunicazione più svariati, su come e per cosa si muovono nella grande rete, quanto ne sanno dei pericoli che fanno parte propriamente del web e di quelli puramente comportamentali, imprudenti, malinformati. Analizzate anche le conseguenze, in termini di sicurezza, riguardo la tutela della privacy e gli aspetti legali. 50 incontri che con i ragazzi si sono svolti con una formula di tipo teatrale, volti a sollecitare le loro emozioni. Ad esempio, facendoli riflettere su quanto siano ridicoli certi “autogol” e suggerendo loro quanto sia facile che ne siano proprio gli autori solo perché non ancora informati. Con i genitori, e qualche docente, invece si sono
passate in rassegna le conseguenze pratiche degli errori, anche gravi, che i nostri ragazzi già fanno con estrema leggerezza ed anche in buona fede, ma che celano potenziali pericoli anche gravi. Pericoli che la cronaca sempre più sta mettendo in risalto. ADISI, da ormai 8 anni, ritiene l’Informazione e la Formazione Continua siano gli unici strumenti utili per una efficace prevenzione ed ha quindi, con il tempo, elaborato una formula di dialogo e un canovaccio che pare dare segnali davvero positivi, viste le reazioni dei ragazzi, dei genitori e diversi docenti. Riuscire ad informare sui rischi i ragazzi, portandoli a coinvolgere i propri genitori e docenti nel definire il proprio modo di usufruire di quanto di positivo Internet può offrire, è il massimo che si potesse sperare di ottenere. Eppure si tratta di una goccia nel mare. Ancora oggi si è dovuto constatare che sono rarissimi i ragazzi tra gli 11 e i 13 anni incontrati che non fossero, con qualche strumento, fortemente “connessi” a ciò che la rete offre, se non addirittura “dipendenti” dalle diverse forme di divertimenti, compagnie e svaghi. Per loro si tratta di un giocattolo dalle mille forme e diciamolo, è giusto: sono ragazzi. E’ illusorio, e probabilmente, insano, credere che i ragazzi usino questi mezzi con la serietà (adulta) che auspichiamo quando conosciamo i pericoli annessi. Serietà, che però difficilmente si concilia con il divertimento e che presuppone una consapevolezza materialmente ai più ancora inaccessibile. Altro fatto preoccupante rilevato è che ancora oggi abbiamo incontrato ragazzi e genitori erroneamente convinti che i primi ne sapessero più dei secondi. Che non è così, nelle serate con i genitori, è emerso in modo lampante e perfino i ragazzi hanno mostrato di rendersene conto. Neppure i ragazzi amano il pericolo, quando lo conoscono. Come far comprendere ai genitori che forse hanno concesso l’uso di strumenti che hanno un enorme potenziale, positivo e negativo, prima di essersene davvero resi conto? “Le Regole del Gioco” è il nome di un progetto che quindi si occupa del terzo capitolo dell’Alfabetizzazione Informatica, ponendo proprio l’accento sugli aspetti di Etica e Morale, sui Diritti e i Doveri, trattando però questi temi attraverso gli aspetti pratici,. Ma vista la situazione rilevata da questo ciclo, resta ancora molto da fare e sarà auspicabile che alcune sedi non si confondano pensando che gli enti che, a diverso titolo, trattano questi temi, siano uno alternativo all’altro, se non addirittura in competizione. Parliamo di ragazzi così giovani che necessitano di vedersi ripetere le stesse cose più volte, in diverse salse, da più persone (è stato sempre cosi, lo sappiamo tutti per esperienza personale). Altrettanto importante sarebbe che le sedi scolastiche non attendessero di trattare questi temi quando ormai i ragazzi da anni avranno sviluppato proprie, consolidate (quanto spesso pericolosamente errate) abitudini personali, ormai irrinunciabili (fino a maturazione relativa avvenuta…). Diverse le sedi che si sono annunciate per il prossimo anno e questo è già un buon segno che fa ben sperare anche per quelle che invece quest’anno non hanno ritenuto opportuno cogliere l’occasione di avviare questo discorso nell’ambito dei primi mesi di scuola dei nuovi allievi delle prime classi, anche o almeno nella formula proposta. Info www.adisi.ch . Tags: , , , ,

rl: http://adisi.livejournal.com/77756.html