Il boom del commercio online porta a più sequestri di armi nonché di medicamenti e articoli di marca contraffatti

Berna, 05.03.2020 – Il boom del commercio online si ripercuote sulle cifre dell’Amministrazione federale delle dogane (AFD). Nel 2019 sono state sequestrate più armi vietate nonché medicamenti e articoli di marca contraffatti. Spesso questi prodotti vengono ordinati in Internet e poi inviati in Svizzera per posta. Per questo motivo l’AFD ha intensificato i controlli nel traffico postale.

Lo scorso anno, l’AFD ha sequestrato 9012 invii contenenti medicamenti e prodotti dopanti (2018: 4341). Nella maggior parte dei casi si tratta di induttori dell’erezione importati illegalmente dall’India e dall’Europa dell’Est. L’AFD ha registrato anche un netto aumento dei sequestri di articoli di marca contraffatti (2019: 22 324 / 2018: 14 388), soprattutto borsette e orologi. La tendenza a importare armi illegali continua: nel 2019 ne sono state sequestrate complessivamente 8536 (2018: 8251 / 2017: 4263). Si tratta soprattutto di coltelli, bastoni da combattimento e armi simili vietati.

(continua-fonte)